DIAMO IL MEGLIO per avere il meglio

News

Informazione sul provvedimento per la trasmissione telematica dei corrispettivi

3 maggio 2017

Spett.le Cliente,

In data 30 marzo u.s. è stato pubblicato il provvedimento che ha per oggetto la:

“Definizione delle informazioni, delle regole tecniche, degli strumenti e dei termini per la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri derivanti dall’utilizzo di distributori automatici diversi da quelli disciplinati dal provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 30 giugno 2016” 

e che fa riferimento e disciplina in materia di trasmissione telematica anche il settore delle lavatrici e asciugatrici self-service in uso agli utenti.
 


Questo provvedimento, che in precedenza sembrava solo rivolto in particolare al settore del Vending (distributori di bevande, merendine ecc…)  ha permesso alle aziende proprietarie dei cosiddetti “distributori automatici diversi” uno slittamento dei tempi di adeguamento dal 1 Aprile 2017 al 1 Gennaio 2018 e riguarda quelle macchine che, non essendo dotate di sistemi di pagamento muniti di porte di comunicazione dati (ovvero porte in grado di trasferire telematicamente a mezzo infrarosso o altro sistema i dati dalla macchina stessa ad un palmare/smartphone e poi immediatamente inviabili in Agenzia delle Entrate), potranno e dovranno inserire manualmente i dati di incasso che andranno comunque inviati all’ADE.
 
Il provvedimento in sintesi prevede che a partire dal 1 Settembre 2017 tutte le macchine dovranno essere censite, ovvero identificate con geolocalizzazione e dal 1 Gennaio 2018 i dati relativi agli incassi., quindi i corrispettivi, andranno inviati telematicamente, anche se inseriti manualmente, nel software accreditato dall’Agenzia delle Entrate e che ogni gestore dovrà acquistare.
 
Per gestori si intendono tutti coloro che posseggono delle macchine di proprietà che erogano servizi in self-service, per cui anche chi ha una sola lavatrice o asciugatrice self-service in uso ai clienti e che funzioni con monete, schede, chiavette o altro sistema di pagamento.
 
Non rientreranno al momento nell’obbligo previsto, quindi saranno esclusi, solo coloro i quali rilascino gettoni non mediante un distributore automatico bensì alla reception, emettendo contestualmente alla consegna del gettone anche lo scontrino o la ricevuta fiscale che, quindi, non dovranno né accreditarsi né censire le macchine né trasmettere telematicamente i dati.
Pasvens, la nostra Azienda, che ha già installate sul territorio nazionale 3.000 macchine di proprietà presso 1.300 clienti circa, si sta  preparando e organizzando per far fronte all’adeguamento e quindi sarà Lei stessa ad espletare tutti gli adempimenti del caso previsti dal provvedimento.
 
Ci rivolgiamo a tutti coloro che hanno macchine di proprietà e vorranno sgravarsi di queste incombenze previste dal decreto legge, evitando rischi che possano poi ripercuotersi sulla sana gestione aziendale, offrendo la possbilità di passare al comodato d’uso affidando l’intera gestione del servizio alla nostra azienda.

PER INFORMAZIONI COMMERCIALI COMPILARE IL FORM, SARETE RICONTATTI IMMEDIATAMENTE!


Per offrire una informazione più completa riportiamo qui di seguito 2 link che rimanderanno sul sito dell’Agenzia delle Entrate da dove si potrà prendere visione sul 1°RIASSUNTIVO, una breve sintesi dalla quale si potranno ricavare le informazioni più importanti, mentre sul 2° COMPLETO vi è l’intero provvedimento.
 

Torna alla lista